SEMINARIO2017

 

Seminario

 

500 E… NON SENTIRLI

La Riforma di Lutero tra passato, presente e futuro

 

Lunedì 6 marzo

uno sguardo alla storia

Emilio Florio, Chiesa Evangelica Valdese di Milano

-

lunedì 27 marzo 2017

commemorare la Riforma in un’era ecumenica e globale 

Gianfranco Bottoni, Chiesa Cattolica Ambrosiana

lunedì 10 aprile 2017

temi della teologia luterana alla luce del dialogo ecumenico 

Nora Foeth, Chiesa Cristiana Protestante in Milano

lunedì 15 maggio 2017

cinque imperativi ecumenici

Angelo Reginato, Chiesa Evangelica Battista di Milano

 

Coordinatore:

Francesco Castelli, CCCM e SAE Milano

gli incontri si tengono

dalle ore 18.00 alle 19.30

nella

Sala attigua alla Libreria Claudiana

Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

tel. 02.76.02.15.18

Scarica la locandina

 

 

Lutero1517

Introduzione e relazione dei primi due incontri del seminario: uno sguardo alla storia  e commemorare la Riforma in un’era ecumenica e globale 

09 aprile 2017

Nel percorso di studio e analisi su alcuni documenti (confessionali o ecumenici) avviato dal Gruppo di Milano già da qualche anno, il 2017 non poteva prescindere dal doppio anniversario: 500 anni dalla Riforma di Lutero e 50 anni di dialogo luterano-cattolico. Il Documento “Dal Conflitto alla Comunione” (2013) pone, indubbiamente, le basi -storiche, teologiche e culturali- per questa celebrazione congiunta e per questo costituisce il focus della proposta del Gruppo per il 2017.

papaMilano

Il pastore valdese: riconoscenza per l’impulso ecumenico

28 marzo 2017

Nel Duomo di Milano, in occasione della visita dipapa Francescolo scorso 25 marzo, era presente una delegazione del Consiglio delle chiese cristiane di Milano (CCCM), guidata dal suo presidente, il pastore valdeseGiuseppe Platone, nonché una rappresentanza del Forum delle religioni della città. Nell’incontro diretto con gli esponenti delle varie confessioni cristiane e di altre religioni presenti per l’occasione, papa Francesco, accompagnato dal cardinaleAngelo Scola, ha anche salutato il pastore Platone, che gli si è rivolto con queste parole: “Le esprimo, caro fratello in Cristo, la nostra sincera riconoscenza per il grande impulso che, con determinazione, sta offrendo sia al dialogo ecumenico, sia a quello interreligioso”. Al termine della celebrazione il pastore ha commentato: “Il breve scambio che ho potuto avere con il papa si è svolto all’insegna della gioia avvertendo un profondo clima di fraternità e di stima reciproca, che ha caratterizzato peraltro l’intera mattinata di riflessioni e preghiere in Duomo”.

Fonte: Nev.it